L’aikido (la cui traduzione letteraria dal giapponese significa “la via della forza armonica”) è una disciplina , praticata in palestre chiamate DOJO, che ha come scopo il miglioramento psicofisico dei praticanti. Per “miglioramento psicofisico” si intende uno sviluppo armonico ed efficace del proprio corpo e della propria mente.
Chi Può Praticare l’Aikido?

L’aikido è una disciplina praticabile, nella gioiosa accettazione delle proprie possibilità e dei propri limiti, da chiunque. Si può praticare aikido da bambini, appena ci si tiene in piedi, fino ad età molto avanzate, fin quando ci si riesce a tenere in piedi. L’aikido nasce come disciplina destinata all’intera umanità, senza limitazione alcuna verso uomini o donne di qualunque condizione fisica od età.
Qual’è la store dell’Aikido?

L’aikido è stato organizzato nei primi anni del secolo scorso (1900) dal Maestro giapponese Ueshiba Morihei, chiamato O’Sensei (Gran Maestro); discendente da un’antica e nobile famiglia di samurai, questi raccolse varie forme di combattimento a mani nude e con la spada unendole in un’unica disciplina assolutamente pacifica e non dannosa per i praticanti. Nel corso degli anni, dopo la morte del Maestro Ueshiba Morihei, la direzione della sua scuola è passata a suo figlio Kisshomaru e poi attualmente a suo nipote Moriteru. In italia il direttore della didattica e dunque della pratica dell’aikido è oggi il Maestro Hiroshi Tada.
Potremmo definire l’Aikido una arte marziale per la difesa personale?

L’aikido non è un’arte marziale nel senso che non sono previsti combattimenti ma i praticanti imparano delle forme attraverso le quali realizzano le tecniche (waza) in coppia o in gruppo, simulando in modo realistico degli attacchi provenienti da uno o più aggressori. Nel corso degli anni il praticante di aikido (chiamato aikidoka) matura una coordinazione ed una lucidità motoria tali da renderlo particolarmente pronto e reattivo verso ogni tipo di aggressione e volontà offensiva (spesso non solo sul piano prettamente fisico). Comunque l’aikido rimane qualcosa di estremamente diverso da un corso di autodifesa, differenziandosene per completezza di insegnamento e per finalità più complesse e più vicine allo Yoga che a semplici tecniche “da combattimento”.
Quali sono i requisiti per praticare la disciplina dell’Aikido?

Per praticare l’aikido basta cercare il dojo più vicino a te (per poter praticare presso il nostro dojo trovi tutte le informazioni su questo sito), dopodichè presentarsi e chiedere di partecipare ad una lezione. Il maestro vi accoglierà senza alcun dubbio con gioia e vi illustrerà con competenza tutti gli aspetti della pratica, dalla divisa con cui praticare a eventuali strumenti di lavoro quali ‘ken’, ‘jo’ e ‘tanto’.